Prima di spiegare il funzionamento dei pagamenti nel gestionale con i wallet, è importante capire quanto segue:

  1. Il crowdfunding (dall'inglese crowd, folla e funding, finanziamento) o finanziamento collettivo è un processo collaborativo di un gruppo di persone che utilizza il proprio denaro in comune per sostenere gli sforzi di persone e organizzazioni.
    È una pratica di microfinanziamento dal basso che mobilita persone e risorse” (Wikipedia) https://it.wikipedia.org/wiki/Crowdfunding
  2. Lemonway: nato nel 2007, è un istituto francese che offre sistemi di pagamento on-line.
    Permette di gestire i crowdfunding, ossia di raccogliere e movimentare piccole somme di denaro (fino a € 2.500 max) versate dai sostenitori di un determinato progetto
  3. Leader.it: la software house di Trento che ha sviluppato il gestionale ordini e che ha implementato il sistema di pagamento di Lemonway

Nel nostro caso:

il progetto di crowdfunding della Credenza è quello di sostenere i produttori biologici:

raccogliamo del denaro e lo trasferiamo ai produttori in cambio dei loro prodotti


Come avviene la raccolta del denaro dei soci?

I soci versano del denaro mediante bonifico bancario sui loro “borsellini elettronici” personali, che chiameremo d'ora in avanti wallet:

wallet 01


Ci sono dei costi o commissioni?

Sì, ogni ricarica ha un costo fisso di € 0,30 ed un costo variabile del 3% sul valore del bonifico. Ad esempio, se si bonificano € 100,00, nel wallet verranno accreditati € 96,70. Tali commissioni sono ripartite tra Lemonway (il gestore del servizio) e Leader.it, lo sviluppatore del gestionale ordini.

Vi è poi un minimo di € 30 da tenere nel wallet per il pagamento degli ordini a peso, quando l'importo della merce ricevuta può superare l'importo della merce ordinata: riprendendo l'esempio sopra descritto, il valore disponibile per ordinare da parte del socio non è di € 96,70 ma di € 66,70.


Posso trasferire il denaro dal wallet indietro al mio conto corrente?

Certamente, basta farne richiesta al Tesoriere che provvederà ad effetuare un bonifico di tutti i soldi nel wallet (compresi i € 30 di cuscinetto) o anche di una sola parte senza alcuna commissione. Nota bene: non viene rimborsata la commissione applicata nel momento del bonifico iniziale dal proprio c/c al wallet.


Per quali motivi abbiamo abbandonato il sistema dei SDD (ex-RID) e siamo passati a questo sistema più complesso e più costoso?

I motivi sono presto detti:

  1. con la quota di € 15 per socio, l'associazione non riusciva a far fronte a tutte le spese che ricordiamo essere:
    1. conto corrente della Cassa Rurale: il sistema dei SDD ci obbligava ad avere un c/c con cospicui costi fissi, e con costi variabili dovuti alle commissioni SEPA sulle transazioni di incasso. Non avendo più tale sistema di pagamento, sono state cambiate le condizioni del conto corrente con un buon risparmio per l'associazione. Ricordiamo inoltre che gli SDD possono essere disdetti da parte di un socio anche a distanza di mesi, con il pericolo che, a merce consegnata, la Credenza avrebbe dovuto coprire tale scoperto;
    2. assicurazione: è obbligatoria per manifestazioni ed eventi organizzati dall'associazione;
    3. sms gestionale: necessari per l'avviso di merce pronta o altre comunicazioni da parte del Consiglio Direttivo;
    4. quota pro-capite per il gestionale di € 12,22: in pratica dei € 15,00 versati dal socio, solo € 2,78 restavano per coprire le spese sopra indicate e per finanziare eventi e mercatini. Tale quota era versata anche dai soci che non utilizzano il gestionale, e che avrebbero voluto destinare la propria quota per finanziare attività ed eventi;
    5. altre spese informatiche: il sito Internet della Credenza www.lacredenzatn.it, la posta elettronica, il rinnovo del dominio etc;
  2. non dovendo più finanziare il gestionale, ora la quota associativa di € 15 può essere usata sia per coprire le spese dell'associazione sia per l'organizzazione di attività ed eventi;
  3. un altro dei motivi fondamentali che ci hanno spinto verso questa soluzione è l'ingente carico di lavoro del Tesoriere: anche con il sistema degli SDD, il Tesoriere era spesso obbligato a controlli incrociati per verificare che per ogni ordine, le quote versate dai soci corrispondessero al totale dovuto al produttore. Ad esempio, potevano esserci insoluti per mancanza fondi sul conto del socio. Non solo, ma più di un socio pagava con bonifico bancario, e spesso sollecitato dal Tesoriere. Con il sistema dei wallet, il socio può ordinare solo se ha sufficiente disponibilità sul wallet;

A chi si deve effettuare il bonifico e dove si trova tutto il denaro raccolto?

Tutti il denaro raccolto finisce in un unico conto corrente, quello di Lemonway:

wallet 02


E' quindi necessario effettuare un bonifico bancario su di un conto estero francese? Vi sono commissioni aggiuntive?

La banca è la BNP PARIBAS, presente anche in Italia nelle filiali della Banca Nazionale del Lavoro. Ricordiamo che in base alle norme europee (https://europa.eu/youreurope/citizens/consumers/financial-products-and-services/payments-transfers-cheques/index_it.htm) "la tua banca non può addebitarti un importo superiore a quello previsto per una transazione equivalente a livello nazionale", ovvero: il costo è uguale a quello di un bonifico bancario su di un conto corrente Italian, ma spesso nullo - anche per bonifici effettuati con l'Inbank. Ricordiamo che con gli SDD, nella maggiorparte dei casi vi era una commissione fissa di € 0,50 per ogni SDD.

ATTENZIONE: in alcuni casi chi opera con Inbank (o programmi similari) non potrà effettuare bonifici bancari su conti esteri. In tal caso è sufficiente recarsi alla propria banca e farsi abilitare tale funzionalità, senza alcun costo aggiuntivo.


Se tutto il denaro finisce in un unico conto corrente, come fa Lemonway a capire di chi sono i soldi versati?

ll mittente di ogni bonifico è individuato dal campo CAUSALE dove ogni socio deve inserire il proprio codice identificativo univoco:

wallet 03

È proprio questo il servizio offerto da Lemonway, tenere traccia di tutti questi movimenti bancari:

wallet 05

ATTENZIONE: nell'anagrafica del socio ci sono due campi, Nome e cognome intestatario del conto IBAN ricarica Wallet, che devono contenere il nominativo del titolare del conto corrente da cui si effettua la ricarica. In caso di conto cointestato è bene che sia il primo dei due nominativi, così Lemonway accerta la provenienza dei fondi in modo automatico.


Dove trovo il mio codice identificativo? 

Su https://www.intergas.org, nel menù HOME alla voce IL MIO WALLET:

 wallet 04


Come avviene il prelievo dai wallet dei soci quando si paga un ordine?

Attraverso il gestionale da parte del Tesoriere dell'associazione. Vengono prelevate le singole quote dai wallet dei soci e trasferite nel wallet della Credenza:

wallet 06


Come avviene il pagamento di un ordine al produttore?

Il denaro viene trasferito dal wallet della Credenza al c/c della Cassa Rurale, e da qui bonificato al produttore:

wallet 07

Se anche il produttore partecipa al progetto di crowdfunding, è possibile trasferire il denaro direttamente al wallet del produttore, senza l’intermediazione della Cassa Rurale:

wallet 08

In questo ultimo caso, il denaro passa direttamente dal wallet del produttore al suo c/c:

wallet 09


 

Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Joomla templates by a4joomla